Disponibile la registrazione del webinar e del dibattito sul canale Youtube UniExportManager

News

L’associazione

L’associazione sindacale/professionale UNIEXPORTMANAGER riunisce gli operatori , professionisti ed esperti che operano in modalità autonoma nell’export management, nel commercio internazionale e nelle attività connesse all’internazionalizzazione e accompagna la continua evoluzione della professione attraverso le reti di impresa, il digitale, l’innovazione.
UNIEXPORTMANAGER aderisce a CNA Professioni, riconosciuta dal ministero dello Sviluppo Economico fra le associazioni più qualificate e più rappresentative del nostro Paese tra i professionisti non iscritti agli ordini, e opera nel contesto di cambiamento una delle piu’ grandi confederazioni imprenditoriali italiane, la CNA, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media impresa.

Vogliamo riportare al centro del sistema export Italia la figura professionale dell’export manager, e siamo determinati a contribuire all’obiettivo piu’ volte dichiarato ma finora mai raggiunto, di aumentare il numero delle aziende italiane che diventano realmente esportatrici.

Valorizziamo il protagonismo , la professionalità e l’esperienza dei singoli liberi professionisti che lavorano per l’export italiano.

Combattiamo per eliminare le situazioni che ne ostacolano il libero ingaggio, le interposizioni che obbligano le aziende a ricorrere a società intermediarie, abbattere i protezionismi che apportano distorsioni al libero sviluppo di questa professione.

Riuniamo gli export manager che si riconoscono in un nuovo modo di concepire e lavorare l’export insieme all’innovazione , al digitale, ai nuovi modelli di lean management e attraverso di loro, in sinergia con le Istituzioni, incrementare l’export del madeinitaly e accrescere il numero delle aziende italiane esportatrici.

 Il programma

Sono 7 i punti qualificanti del programma che Uniexportmanager che intende portare avanti, con il supporto dei suoi iscritti, a tutti i livelli istituzionali:

  1. NO INTERPOSIZIONI: Porre fine alla pratica che obbliga le aziende che vogliono beneficiare di incentivi export a passare attraverso società accreditate, impedendo l’ingaggio libero dei professionisti export manager.
  2. LIBERA CONCORRENZA SUI SERVIZI EXPORT: Eliminare le distorsioni sul mercato dei servizi Export Management indotte dalle disposizioni che escludono la libera scelta dei professionisti.
  3. NORMA UNI che presieda all’esercizio della professione eliminando la babele di classificazioni e accreditamenti autoreferenziali e in modo da qualificare l’attività di Export Manager per poter dare certezze e garanzie di qualità al mercato e aumentare il riconoscimento professionale dei singoli professionisti;
  4. EXPORT MANAGER A DOMANDA, presente in modo PERMANENTE come figura professionale nelle aziende. Proponiamo nuove formule che evolvono la professione del’ Export Innovation Manager , come l’ExportManager A Domanda, oppure il Fractional Export Management per consentire a tutte le aziende la possibilità di acquisire queste indispensabili  managerialità.
  5. VALORIZZAZIONE delle attività svolte in Smartworking
  6. TUTELA dei colleghi che lavorano dall’Estero.
  7. SPERIMENTAZIONE CONTINUA di nuovi modelli di sostegno permanente all’ internazionalizzazione attraverso progetti pilota e diffisione best practice di Export-management con metodologie di Fractional Export Managent, LeanManagement , SmartWorking, Innovazione digitale.

Chi può aderire a UNIEXPORTMANAGER

Accogliamo profili senior e junior di export manager, digital manager, innovation manager per cui tutti coloro che, in possesso di adeguati presupposti di base sono orientati a esercitare questa professione sia in modalità autonoma che in modalità di lavoro dipendente sono benvenuti.
Siamo una associazione professionale non ordinistica regolata dalla legge 4 del 2013.
Gli interessati possono compilare il form o inviare curriculum. Seguirà una valutazione da parte della commissione e se idonei riceverete la comunicazione di accoglimento.
L’adesione diventerà effettiva a seguito del conferimento della quota annuale di 90 eur ridotta a 50 eur per i junior sotto i 30 anni e i senior over 65.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nostre iniziative iscriviti alla nostra newsletter